Comune di Casagiove

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Page Comunicati Stampa EMERGENZA CoVID-19 – Comunicato Stampa del 30 Aprile 2020

EMERGENZA CoVID-19 – Comunicato Stampa del 30 Aprile 2020

E-mail Stampa PDF
Scadenza: Mai

Emergenza CoVID-19. Procedimento di erogazione dei Buoni Spesa. Aggiornamento.

In riferimento al procedimento di erogazione dei Buoni Spesa da parte del Comune di Casagiove, si informa che è stato articolato nelle seguenti fasi:

-         con l’Ordinanza del Capo Dipartimento Protezione Civile n.658 del 29.3.2020 è stato disposto il pagamento da parte del Ministero dell’Interno in favore dei Comuni di un contributo da destinare a misure urgenti di solidarietà alimentare;

-         al Comune di Casagiove, sulla base dei criteri di riparto fissati dall’art.2 comma 1  della suddetta Ordinanza, è stata assegnata  la somma di  € 105.823,52;

-         il competente dirigente, in attuazione dell’OCDPC n.658/2020, ha predisposto apposito Avviso Pubblico prot. n.8100 del 1.4.2020 rendendo noto alla cittadinanza le modalità per accedere al beneficio del Buono Spesa e le priorità con le quali l’ufficio Servizio Sociali avrebbe individuato la platea dei nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da CoVID-19;

-         con deliberazione Commissariale n.11 del 9.04.2020, adottata con i  poteri del Consiglio Comunale, si procedeva ad apportare la  necessaria di Variazione  al Bilancio provvisorio   e ad impartire atto di indirizzo all’ufficio in parola del seguente tenore:

QUANTIFICAZIONE DEL BUONO SPESA

Il buono spesa è commisurato al numero di componenti del nucleo familiare e determinato nella misura di € 60,00 per ciascun componente fino a un massimo di € 300,00. L’importo unitario è aumentato di € 60,00 per ciascun figlio minore e/o persona con disabilità presente nel nucleo familiare, fino a concorrenza del suddetto importo massimo.

CRITERI DI ACCESSO

  1. Possono accedere alle misure di cui all’art 4 Ordinanza del Capo della Protezione Civile n. 658/2020, i soggetti come individuati nell’Avviso Pubblico Prt.G.0008100/2020 del  01/04/2020;
  2. In caso di utenti percettori di altri contributi pubblici (RdC, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale e regionale) gli stessi potranno eventualmente beneficiare della misura, ma senza priorità, sulla base di attestazione da parte dell’Ufficio dei Servizi Sociali dello stato di necessità.  In particolare sarà tenuta in considerazione l’entità del contributo percepito, il carico familiare (presenza di minori e disabili), e altri indicatori di disagio sociale dichiarati nella domanda.

MODALITÀ DI EROGAZIONE

  1. Il beneficio sarà erogato attraverso appositi Buoni Spesa del valore di € 20,00 cadauno;
  2. I buoni saranno consegnati al beneficiario dai Servizi Sociali del Comune, previo appuntamento telefonico; in caso di utenti non autosufficienti o con obbligo di permanenza domiciliare i buoni saranno consegnati dal Nucleo Comunale di Protezione Civile.
  3. Con riferimento ai farmaci da banco, gli stessi potranno essere acquistati su conforme valutazione del farmacista, dagli utenti beneficiari della misura, nelle farmacie aderenti all’iniziativa;
  4. Sul sito comunale è pubblicato apposito Elenco Aperto degli esercizi commerciali e delle farmacie ove è possibile effettuare acquisti.

In data 10.04.2020, con comunicato divulgato sul sito dell’Ente, si informavano i cittadini interessati che:

  • occorreva ancora qualche giorno per completare l’iter amministrativo posto in essere dal Comune di Casagiove per l’erogazione dei buoni spesa previsti dall’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020;
  • tra le oltre 500 istanze di accesso al beneficio, pervenute a quella data tramite il protocollo e gli altri canali indicati nell’avviso pubblicato sul sito di questo Comune, numerose  erano state le istanze incomplete o con errori materiali o duplicate;
  • al fine di conseguire l’obiettivo di supportare le famiglie in questo momento di difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus e allargare, per quanto possibile, la platea di beneficiari era stato deciso di avviare un soccorso istruttorio grazie al quale l’ufficio servizi sociali, dopo aver censito e schedato i nuclei familiari richiedenti, avrebbe proceduto  a contattare coloro  per i quali vi era  necessità di integrare la richiesta con  documenti o informazioni mancanti;
  • erano state avviate dal competente ufficio le verifiche anagrafiche e tutti i controlli previsti dall’Avviso Pubblico, anche mediante l’incrocio di banche dati;
  • al termine dell’istruttoria, i beneficiari sarebbero sati informati e/o contattati per la consegna dei buoni con modalità calendarizzate, ciò al fine di evitare assembramenti;
  • non era  prevista, per comprensibili ragioni di riservatezza, la pubblicazione di alcuna graduatoria degli ammessi al beneficio e di eventuali esclusi perché ritenuti non in possesso dei requisiti previsti.

In data 15.042020, con comunicato divulgato sul sito dell’Ente, i cittadini interessati sono stati informati che:

-         dal giorno 16 aprile 2020 l’ufficio servizi sociali avrebbe dato inizio alla consegna calendarizzata dei buoni spesa previsti dall’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 658/2020;

-         della effettuazione della consegna materiale dei buoni spesa, al fine di evitare assembramenti, unicamente ai beneficiari contattati telefonicamente dagli uffici comunali;

-         i soggetti interessati sarebbero dovuti convenire  presso la sede Comunale di Via Iovara solo nel giorno e nell’ora indicata dall’ufficio;

-         lo spostamento presso la  Sede Comunale dei non convocati dall’ufficio sarebbe stato  oggetto di controllo da parte Polizia Municipale con applicazione delle sanzioni  previste dall’art.4  del D.L.n.19 del 25.3.2020.

Sulla scorta di quanto premesso l’Ufficio Servizio Sociali di questo Comune, supportato dal Comando della Polizia Municipale al fine di evitare assembramenti, ha regolarmente provveduto ad espletare le necessarie attività istruttorie e procedimentali preordinate alla individuazione della platea dei beneficiari.

E’ stata effettuata la scelta del bando cd.” aperto” ritenendo, rispetto alla imposizione di un termine temporale, più adeguata alla natura del beneficio la possibilità di accogliere le istanze regolarmente presentate fino a concorrenza della somma disponibile. Tale scelta è stata effettuata poiché è di tutta evidenza che la solidarietà alimentare non può essere ingabbiata dai termini.

Alla data odierna risultano istruite n.724 istanze di cui n.88 duplicate. Tali duplicazioni sono dovute alle pratiche presentate mediante canali diversi (Pec, Protocollo, mail, WhatsApp) e acquisite con protocolli diversi.

Sono stati assegnati n. 4920 buoni spesa da 20,00 euro per un totale di euro 98.400,00.

I buoni già consegnati sono n.4.496. Per n.424 buoni la distribuzione non è ancora avvenuta per motivi non ascrivibili all’Ente, dovuti alla mancata o inesatta indicazione del recapito telefonico o mancata presentazione del beneficiario, ma è attualmente in corso.

Si rammenta, infine, che l’art. 5 dell’Avviso Pubblico per l’accesso al beneficio in parola prevede espressamente che l’Amministrazione comunale si riserva di effettuare idonei controlli a campione sulle dichiarazioni rese, disponendo nei casi accertati di falsa dichiarazione, la decadenza dal beneficio e la denuncia all’Autorità Giudiziaria. Sarà in ogni caso interessata la Guardia di Finanza per gli eventuali controlli di competenza.

E’ tuttora in corso l’istruttoria di alcune istanze sopravvenute che proseguirà secondo l’ordine cronologico di acquisizione al protocollo generale e fino a concorrenza dell’importo a disposizione.

 

Il Commissario Straordinario

Dott.ssa Stella Fracassi

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 30 Aprile 2020 15:19