Sabato, 05 Dicembre 2020 11:07

120 MILA EURO DI BUONI SPESA DISTRIBUITI PRIMA DI NATALE

106.000 euro è la cifra che il Decreto “Ristori ter” ha destinato al Comune di Casagiove per i buoni spesa. A questi si aggiungeranno 14.000 euro ed oltre di fondi comunali tratti dall’assestamento del bilancio e dalle donazioni dei cittadini.

Sono state definite le nuove modalità con le quali, a partire da metà dicembre, verranno erogati ai cittadini meno abbienti di Casagiove i fondi messi a disposizione dal governo, relativi al decreto “Ristori ter”, ai quali si sono aggiunti quelli che provengono dal bilancio comunale e dalle donazioni fatte attraverso il conto corrente di solidarietà.

Rispetto a marzo scorso questa volta c’è una novità: tutta la procedura di presentazione della domanda e la stessa consegna del buono sarà telematica. I cittadini che hanno i requisiti richiesti dal bando non dovranno fare altro che compilare la domanda attraverso il form disponibile sul sito istituzionale del Comune e caricare nel sistema la fotocopia il proprio documento d’identità, previa firma della fotocopia stessa e l’apposizione della dicitura ”Documento allegato alla domanda per l’assegnazione di buoni spesa Ristori Ter”. Non sarà quindi necessario recarsi presso gli uffici comunali.

Dichiara in merito il dirigente dell’Area Funzionale Amministrativa, dott. Michele Paone: "La scorsa volta, tra marzo ed aprile, gli uffici del mio settore sono stati per diversi giorni al lavoro per raccogliere le domande dei cittadini, trasferirle negli elenchi, fare le verifiche ed infine consegnare i buoni spesa sempre in forma cartacea. Allora abbiamo gestito circa 800 domande ed anche adesso ci aspettiamo più o meno la stessa quantità di richieste. Il nuovo sistema, elaborato grazie ad esperti informatici, ci consentirà di far fronte alle numerose richieste senza gravare ulteriormente sul lavoro degli uffici che soffrono già una forte carenza di personale. Sarà questo anche un modo per essere più rapidi, funzionali ed efficienti nell’erogazione del servizio.”

Il sindaco Giuseppe Vozza ha sottolineato come “la nuova procedura messa a punto dagli uffici, approvata dalla Commissione Comunale Covid formata da rappresentanti della maggioranza e dell’opposizione, permetterà ai cittadini beneficiari, già due giorni dopo il termine di presentazione delle domande, previsto per il 15 dicembre, di ricevere sui loro cellulari, in forma digitale, il Buono Spesa Covid da poter quindi spendere prima di Natale. Il Comune per la compilazione della domanda on line chiederà sostegno ai CAF locali e alle parrocchie. Anche gli uffici comunali saranno comunque a disposizione per coloro che sono sprovvisti di supporto tecnologico e per qualsiasi altra delucidazione. Ogni nucleo familiare potrà beneficiare fino ad un massimo di 300 euro. Questa cifra è sicuramente una buona notizia per chi si trova in difficoltà a causa dell’emergenza sociale ed economica seguita a quella sanitaria ma siamo consapevoli che queste misure non sono sufficienti. Servono interventi strutturali, perché il Covid non è un’emergenza transitoria, è qualcosa che ha cambiato e cambierà radicalmente le nostre vite".

Ultima modifica il Sabato, 05 Dicembre 2020 11:16
Torna all'inizio del contenuto